Senza categoria

Noi siamo importanti

Cari lettori, rieccoci qui.  In questi mesi ho preso una pausa un po’ da tutto, a partire dai social (che ho usato esclusivamente per sentire amici e condividere post “normali”, non legati all’editoria o ai miei lavori letterari). C’è da dire che il mio tempo libero si è ridotto e i miei impegni mi hanno piacevolmente sommersa, ma non è tutto: mi sono accorta che stavo prendendo un po’ troppo seriamente certe cose e stava diventando tutto troppo straniante. Ho scoperto la bellezza dello svago e del tempo dedicato a se stessi; negli ultimi anni io sono stata in fondo alle mie priorità, sepolta sotto le aspettative e i giudizi degli altri.

Il primo passo verso la “riappacificazione” con me stessa è stata concedermi di avere un hobby. A molti di voi sembrerà assurdo, e altri si chiederanno: ma il tuo hobby non è scrivere? Ne hai iniziato un altro, semmai.
Ebbene, non è così semplice. La scrittura ha subito un pesante blocco più di tutto il resto proprio perché non la vivevo più come un hobby. Il che non vuol dire che mi sia messa in testa di scrivere con il solo obiettivo di guadagnare, cosa che non la renderebbe più un’attività da tempo libero: era diventata un dovere e un peso, un pantano da cui non riuscivo a uscire né ad annegare, e le vicende editoriali del mio secondo romanzo hanno avuto un peso enorme (a proposito, a breve darò aggiornamenti ufficiali e questa volta si fa sul serio).
Neanche la lettura era più un hobby, perché nell’ambiente in cui vivo sembra sempre che leggere sia un peso, uno spreco di tempo che devi invece dedicare ad altro; non me ne sono mai allotanata, ma certo era cambiato lo spirito con cui aprivo un libro e volevo passare al successivo il più in fretta possibile.

Non è un po’ quello che la società cerca di inculcarci in tutti i modi? Avere un hobby significa essere creativi, rilassati, ricercare del tempo per se stessi e per divertirsi, mentre noi dobbiamo solo correre e correre, generare profitto e mischiarci con gli altri fino a essere invisibili. Ecco, in questi ultimi giorni ho pensato intensamente al dovere che abbiamo verso noi stessi di rompere questo meccanismo, fosse anche solo una volta a settimana oppure in cinque minuti ogni mattina, giusto il tempo dell’infusione del té.
E così, domenica mattina, ho pulito la mia scrivania, ho preso la scatola dei meravigliosi Shadowscapes Tarot e il mazzo di Tarocchi Universali (una versione leggermete modificata dei Rider Waite Smith), ho separato gli Arcani Maggiori dai Minori, ho preso questi ultimi e li ho suddivisi in base al seme; poi, guida alla mano e mente aperta, ho scelto uno dei miei quaderni più belli e ho lasciato campo libero alla mia fantasia per dare la mia interpretazione a ogni carta.

La vera magia di tutto questo è allentare le proprie barriere mentali a ogni carta (o a ogni pennellata, a ogni parola, ogni pedalata…) e sentirsi soddisfatti di qualcosa che si fa per sé e con sé, senza aspettarsi di essere pagati per farlo o di averne un tornaconto personale. Avere un hobby è impegnativo e non sempre si ha voglia di proseguirlo il giorno dopo, ma l’importante è sapere che abbiamo un nostro angolino in cui accedere ogni volta che lo desideriamo. Sapere che siamo ancora umani e non semplici macchine di un ingranaggio più grande. Sapere che abbiamo un nostro posto in questo mondo.
Ecco, ho impiegato troppi anni della mia vita per impararlo e questo post è per dirvi di non smettere mai di fare ciò che amate. Ne resterete devastati più di quanto possiate immaginare.

Marta

Un pensiero riguardo “Noi siamo importanti”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...