Senza categoria

Numeri, ringraziamenti e altri deliri

Finiamo la settimana con una vagonata di positive vibes! Questo che state per leggere è un lungo ringraziamento e un post di supporto, per voi che sostenete i miei progetti e per me che tentenno mille volte prima di buttarmi.

L’anno scorso ho seminato parole e adesso è tempo di raccogliere i numeri.
Il primo progetto su cui vorrei soffermarmi è proprio questo blog. Ho impiegato parecchio tempo per decidermi di aprirlo, perché se dal punto di vista di un autore è una bella pacca all’ego, per un lettore è qualcosa che può pure non esistere. Nessun esordiente ha una base di fan così accanita da aspettare con trepidazione ogni aggiornamento o approfondimento. Dopo tanto pensare, allora, ho deciso di non parlare solo dei miei lavori, offrendo piuttosto supporto a quelli degli altri.
La rubrica Aiuto, ho scritto un libro! mi frullava in testa dal 2014 e mi ha regalato un boom di utenti. L’articolo più letto del 2017 è stato Gestire la prima stesura di un romanzo con 474 visualizzazioni, seguito da EAP: sconfiggere la bestia nera dell’editoria con 271, segno che c’è ancora bisogno di molta informazione sull’editoria seria e gratuita, e ovviamente che le persone interessate alla scrittura sono moltissime (chapeau per aver voluto leggere almeno quell’articolo introduttivo anziché andare allo sbaraglio).
Se ve lo state chiedendo, il fanalino di coda è L’atterraggio su Ridian con sole 8 visualizzazioni, ma è colpa mia: mi vergogno a spammare articoli di approfondimento, giuro che supererò l’imbarazzo.
Non ho ancora inventato un’espressione adatta per esprimere la mia gratitudine a tutti voi che leggete, condividete e commentate i miei articoli deliranti; ho creato questo blog a maggio 2017, sulla cresta dell’entusiasmo post Salone, e ho chiuso l’anno con 3.298 visualizzazioni. Credevo avrei visto questi numeri solo negli esercizi più brutti di matematica e invece è tutto reale. Grazie. Grazie davvero.

Il secondo progetto è I Superstiti di Ridian, pubblicato a febbraio 2017; il blog è nato anche con lo scopo di affiancarlo nella promozione online (sì, anche se mi vergogno). Pur essendo impossibilitata a organizzare fiere per conto mio e presenziare a tutte quelle seguite dal mio editore, mi ero posta un obiettivo parecchio ambizioso per un esordio nel campo della fantascienza: portare a casa un numero di vendite con tre cifre. L’ho raggiunto? Ebbene, l’ho colpito e affondato!
Qui i ringraziamenti si sdoppiano. Vanno a voi, proprio a voi che avete voluto investire il vostro tempo e il vile denaro nel mio lavoro e nel mio mondo; vanno al mio editore, che ha creduto nella storia di Nerissa e Daar e nella possibilità di renderla migliore, portandola in giro per l’Italia.
Il nuovo anno di vita dei miei superstiti inizia con una nuova, meravigliosa copertina e tanta voglia di dedicare loro tutte le energie che meritano.

Se vorrete ancora seguirmi, mi impegnerò per dare consigli sempre utili (e pratici) senza demolire le vostre ambizioni… e confido di poter tornare con nuove storie. Per adesso, grazie di cuore a tutti voi e grazie a me stessa per aver remato verso i miei obiettivi, anche con il vento contrario.

Marta

Annunci

2 pensieri riguardo “Numeri, ringraziamenti e altri deliri”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...